.
Annunci online

geajournal [Mi alzavo in piedi e guardavo fuori sui tetti di Parigi e pensavo"Non aver preoccuparti.Hai sempre scritto e scriverai ancora.Non devi fare altro che scrivere una frase sincera. Scrivi la frase piú sincera che sai" E.Hemingway]
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

"Dentro un raggio di sole che entra dalla finestra talvolta vediamo la vita. E la chiamiamo polvere nell' aria"

             


20 settembre 2009
Beginning

La scuola è iniziata. Nuovi professori e nuove materie,primi problemi:non capisco un'acca di filosofia,complice il professore filosofo.Domani iniziano le interrogazioni. Domani faccio i test all'atletica.La solita vita è riniziata. Fa freddo.Piove. La mattina è buio.Però mi sento serena,piena di speranze,di nuove prospettive.Mi sto appassionando a Grey's Anatomy.Venerdì ho rivisto King Arhur,per l'ennesima volta,per prenderne forza per iniziare quest'anno.L'estate è sempre un rito di iniziazione per me,in cui mi rendo conto di nuove cose,do tagli ad altre,cambio opinioni e pareri.
Ora Sto scrivendo anche un racconto:grazioso,semplice,non esaltante,ispirato da una canzone di Battiato.La canzone si chiama "Un vecchio cameriere",ma il racconto si chiamerà in un altro modo.Spero solo di restrare così fino a Natale,di non farmi opprimere dalla quotidianità e di avere i voti alti che desidero,almeno nelle materie jolly:biologia-la amerò,ne sono certa!-,storia dell'arte ed italiano.Prima anche filosofia,ora non so;(



permalink | inviato da GEAworld il 20/9/2009 alle 16:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 dicembre 2008
Un' arancia.
                                                     
Martedì 2 dicembre sono stata in gita scolastica a Roma.Non parlerò delle mostre-noiose-ma di qualcos'altro.Abbiamo pranzato non in un bar,nè in un ristorante,nemmeno in un luogo coperto,bensì sotto le travi di un ponticello vicino al Chiostro del Bramante.Pioveva ed ha piovuto a dirotto per tutto il tempo.Dopo aver consumato i miei due panini e la pizza avevo ancora fame,anzi,direi piuttosto un languorino nello stomaco che proprio non voleva andar via.Ho scartato circa dieci caramelle tra polo e gelée,ma niente,il languorino rimaneva.Così anche per Fabrizia e non riuscivamo a capire cosa fosse. Poi Fabrizia costringe Annamaria a chiederle un'arancia al bar del Palazzo delle Esposizioni.Mi ritorna con un'arancia,tutta felice,ed inizia a sbucciarla.All'inizio penso:un'arancia e allora?MA poi il gusto mi viene e vado anch'io:chiedo un'arancia ad un cameriere stizzito e antipatico che mi apostrofa con un"Sta diventando un'abitudine!".Eppure quell'arancia mi ha saziato:la migliore arancia della mia vita.Forse il miglior frutto che abbia mai mangiato.UN'arancia.Sembra niente eppur questo buffo episodio mi farà ricordare per sempre una gita in cui,a parte l'episodio dell'arancia,non è sucesso nulla che merita di essere ricordato.



permalink | inviato da GEAworld il 14/12/2008 alle 18:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
22 ottobre 2008
vita scolastica
Finanziare le scuole private-Scuola dei ricchi
Vorrei spendere ancora due parole sulla riforma Gelmini e precisamente sul decreto legge che prevede i tagli alle università per finanziare le scuole private. Io provengo da una scuola privata,ho frequentato elementari e medie in un istituto paritario. Ne ho quindi un'esperienza personale,ho vissuto in questa realtà e,dopo otto anni,penso di conoscerla bene quindi non parlerò a vuoto senza dati oggettivi.Alle elementari mi sono trovata molto bene,con una maestra però,non con una suora.Alle medie è stato diverso. Con mia grande angoscia ho scoperto di non poter ricevere voti ai compiti scritti d'italiano,perchè questo non rientrava nei programmi dela suora.Quindi io,nella mia materia cavallo di battaglia che amo sopra ogni altra cosa,mi son vista completamente ignorata senza mai ricevere un giudizio o un semplice parere,positivo o negativo esso sia,sui miei lavori,così come sulle mie interrogazoni e,in generale,sulla mia andatura. Inoltre la scala di voti finali(da mettere quindi sulla pagella)aveva come limite più alto il Distinto,l'Ottimo non era per nessuno.Media dei voti? Fino all'anno scorso io non sapevo cos'era.Inoltre al'interno di una scuola vige una fermissima gerarchia:la preside(che era anche la mia prof di matematica e scienze) influenza col suo giudizio tutte le altre materie(Ero sufficiente appena in matematica?Dunque non potevo avre ottimo in spagnolo,meno che mai in Italiano).C'è da fare la considerazione:Tu paghi? Sei promosso.La mia ex-scuola non conosce la bocciatura.In non so quanti anni(forse cinque) ricordo solo un bocciato e non perchè la scuola sforni solo eccellenze(magari anche quelle,ma negli ultimi anni il livello si è notevolmente abbassato).Fondamentale è la tua sottomissione e la tua obbedienza.mai parlare,mai presentare la tua opinione se discorde con la loro,anche se vuoi presentargliela su un piatto d'argento.Il mio elenco non è finito qui,purtroppo ora no ricordo tutto ciò che non mi è piaciuto nei tre anni di medie in questa scuola privata.Faccio presente che la mia situazione è ora vissuta da mia sorella e condivisa ai miei tempi da altre compagne,inoltre questa situazione è comune a tutte le scuole private.In definitiva,se sei una persona d'onore che non si abbassa ad allisciare e al leccare,per te non c'è via di scampo.Ti troverai male in una scuola così.



permalink | inviato da GEAworld il 22/10/2008 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
22 ottobre 2008
vita scolastica
Autogestione?Sì,grazie,ma con coerenza e responsabilità
Dunque l'AUTOGESTIONE ha avuto luogo ieri martedì 21 ottobre. Sono qui per descrivere fedelmente i fatti accaduti ed esprimere i miei giudizi. Allora,i candidati alla rappresentanza d'istituto hanno organizzato vari corsi:di fotografia,di fumetto,di manga,un cineforum con la visione del film "mio fratello è figlio unico"(stranamente interessante,nonostante ci sia la presenza di un nullo attore quale Scamarcio),di murales,di giocolieri,in palestra si sono esibiti vari gruppi musicali,abbiamo fatto un dibattito.L'Autogestione era prevista anche per oggi ed io,tra l'altro,dovevo presentare un'altra volta il mio libro "Terra d'Oltremare",ma cs è successo per far bloccare qst nuova iniziativa? Purtroppo il furto di un motorino e scritte contro un certo prof nei bagni hanno distrutto qst iniziativa. Io non sn contraria a tutti i decreti legge della ministra Gelmini,ho già espresso nel post precedente le mie considerazioni. Sono contraria assolutamente ai tagli alle università e alla ricerca, al finanziamento di scuole private e alla separazione degli alunni stranieri in classe,ma per il resto sono pienamente d'accordo.In ogni caso questa Autogestione poteva essere una splendida iniziativa,vista da alcuni come protesta,da altri come semplice esperimento,visto che il preside ce l'ha concessa(caro preside,lo amano tutti ormai)e invece per colpa di un cretino che si perde le chiavi del proprio motorino e di alunni di terzo liceo(quindi diciotttenni) che si comportano come bambini all'asilo tutto è andato  a monte. In ogni caso,ci si riproverà a dicembre,prma delle vacanze di Natale.



permalink | inviato da GEAworld il 22/10/2008 alle 17:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
19 ottobre 2008
vita scolastica
Scioperi e proteste contro la Gelmini:un nuovo '68?
è un boom di scioperi e manifestazioni,la mia scuola stessa ha scioperato venerdì scorso e il venerdì prima,sabato all'assemblea si è discusso di occupare la scuola. Ma cosa sta succedendo? Io direi che i nostalgici del '68 stanno tornando alla ribalta.Anch'io,pur avendo 15 anni,sono una nostalgica di quegli anni,ma non credo che un ritorno a quegli anni sia possibile. Non certo per i  pretesti così sciocchi che si hanno ora. Io,seppur a grandi linee,sono d'accordo con la riforma della ministra Gelmini. Il grembiule? (iniziamo dal pretesto più banale)Perchè no,dopotutto anche la divisa per i licei non sarebbe male,come in America. Le divise sono così graziose!Ribatto che indossare il grembiule o la divisa non è una perdita d'identità o un offuscamento del proprio stile,anzi chi ha una vera personalità l'esprime meglio senza un abito,chi ne ha bisogno per esprimerla è solo un'esibizionista(ringrazio una cara amica per il suggerimento di questa mia prima tesi). Proseguiamo con il voto di condotta. Come diamine si vuole eliminare il bullismo? Chi non vuole il voto in condotta è solamente colui che ha una  coscienza sporca. Io ora,stando al liceo,mi trovo benissimo,non ci sono elementi che disturbano nella mia classe,ma alle medie...alle medie era tutta un'altra storia,lì davvero ci sarebbero serviti un paio di,non 5 e nemmeno 4,ma ben 3 in condotta!Poi cos'altro?I tagli alle cattedre:di insegnanti  ce ne sono fin troppi,così i migliori avranno possibilità d'emergere. Certo,mi dispiace per coloro che rimarranno senza lavoro,ma troppo spesso individui senz'arte nè parte si spacciano come professori qualificati.L'unica cosa con la quale davvero io non sono d'accordo sono i tagli alla scuola,soprattutto quelli per l'università. MA CERTO NON è QUESTO UN PRETESTO PER UN NUOVO '68.Quell'anno formidabile è stato mosso da altri ideali e c'erano altri contesti politico-sociali e storici.Chi mi legge,ha sentito l'unica voce-o una delle poche-fuori dalla massa. D'altronde,io non so che fare.Sentendo sabato i discorsi infiammmati di un tizio del 3 che diceva di andare a protestare direttamente  a Roma e di organizzare subito l'autogestione(o occupazione) della scuola per non rimanere indietro in quanto scuola di provincia,mi sentivo in forte imbarazzo. Mi son sentita umanamente solidale col mio compagno(o collega per dirla alla maniera della prof.ssa Bianchi)e col preside nostalgico dei suoi anni giovanili fenomenali,perchè anch'io ho avuto modo,durante tutto l'anno scorso,di affezionarmi alla cultura sessantottina,ma ora questo fenomeno non può avere luogo,mancano le basi e i presupposti.Sono impaziente di vedere cosa accadrà nei giorni seguenti.
30 agosto 2008
diritti
Problema Tibet
 Le Olimpidi sono finite,ma il problema del Tibet resta.Si giungerà mai ad una soluzione?
Sento la respoinsabilità sociale di protestare,perchè non è giusto che,nel XXI secolo,ci siano ancora popoli non liberi.La libertà è l'ideale più alto e insieme il dono più prezioso di ognuno.La Cina dà scandalo,è unì'insieme delle più chiare contraddizioni,ad iniziare dall'economia.Se in Cina i diritti umani non esistono,in Tibet non può essere lo stesso,perchè la cultura tibetana è profondamente diversa da quella cinese.Con la frase"Assegnando a Pechino i Giochi,aiuterete lo sviluppo dei diritti umani"il Comitato Olimpico Internazionale si è lasciato prendere in giro.In realtà,sono gli sponsor miliardari e le multinazionali a giostrare tutto.Ed ecco che il profitto e i soldi ritornano a dominare,facendo tacere la voce della solidarietà e soprattutto della Giustizia.Ma la nostra voce-di quelli che protestano contro questa ingiustizia-è troppo debole,non giunge fino in Cina.Sarebbe ora che l'Onu iniziasse a prendere seri provvedimenti. Io non ho apprezzato la bellezza dell'apertura,nè l'efficienza dell'organizzazioni dei Giochi,mi sono piaciuti gli atleti e record favolosi che hanno fatto,ma non quelli Cinesi. Non ci si può divertire con la coscienza grondante di sangue,il sangue di migliaia di eroi tibetani che vengono giornalmnte imprigionati,torturati nei Laogai e uccisi.Free Tibet!-Libero Tibet!-Non stanchiamoci di dirlo,di protestare.




permalink | inviato da GEAworld il 30/8/2008 alle 19:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 agosto 2008
Qualcosa in merito alle Olimpiadi
Sono finite le Olimpiadi ed io scrivo solo ora.Che dirne?Innanzitutto che i Cinesi sono pronti a dominare il mondo.Non hanno vinto,hanno stravinto!Non c'è sport in cui non abbiano conquistato una medaglia.L'Italia invece ne ha ottenute 28:lì dove ci si aspettava non si è preso nulla e il contrario.Io ho seguito tutte le gare dei miei tre sport preferiti:l'atletica,la vela e il tennis.La zarina del salto con l'asta,nonchè il mio mito,Yelena Isinbayeva,ci ha stupiti tutti con un formidabile 5.05 m.Non si può certo omettere Usain Bolt,record man in tre specialità.Il mio preferito però è stato Dyron Robles,il cubano sui 110 hs e come ho goduto quando il mito cinese degli ostacoli si è fatto male:dominano tutto,ma la mia atletica no!Voglio citare anche la bellissima Sharapova e il mio caro Nadal che ha vinto anche questa volta.Sì,mi sono piaciute queste olimpiadi(sono state anche quelle che ho seguito come si deve per la prima volta).
 



permalink | inviato da GEAworld il 26/8/2008 alle 14:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE